Adriano Basso, tra i primi dieci ai Giochi Matematici Nazionali 2018

Intervista ad Adriano Basso, alunno che frequenta con ottimi voti la classe IIE della Scuola secondaria di primo grado e si è recentemente classificato tra i primissimi posti ai Giochi Matematici Nazionali. 

La classifica dei GMN

IMG_20180512_202117

Come è nata la tua passione per la Matematica?

AB: La mia passione è nata in terza elementare, quando la maestra mi fece risolvere un quesito matematico, che svolsi correttamente.

Da quanti anni la coltivi?

AB: La coltivo da circa cinque anni.

Cosa ti affascina di questa disciplina di solito disprezzata dagli studenti?

AB: Mi affascina il fatto che, per risolvere un quesito, bisogna ragionare con la propria testa e non necessariamente ripetere ciò che sta scritto su un libro, piuttosto bisogna applicarlo.

Cosa provi quando riesci a risolvere un quesito?

AB: Mi sento soddisfatto e fiero di me perché ho superato una sfida.

Vale la pena, secondo te, dedicare tempo alla Matematica o come dicono molti “non serve”?

AB: Secondo me, la Matematica serve nella vita, ma non per quello che ci viene insegnato a scuola: la sua utilità maggiore è quella di farci imparare a ragionare.

La Matematica avrà posto anche nei tuoi progetti futuri?

AB: Sicuramente sì, non so ancora che scuola farò, ma di certo avrà a che fare con la Matematica.

Cosa ha significato per te arrivare alla selezione nazionale dei Giochi Matematici di Milano?

AB: È stata una grande soddisfazione, soprattutto quando ho scoperto di essere arrivato decimo nella mia categoria. A Milano hanno premiato i primi 120 classificati e, quando hanno annunciato che avrebbero premiato i primi dieci, avevo perso le speranze ma, quando ho sentito il mio nome, eccome se sono stato contento!

087_premiati_C1-6_[da_6_a_10]

Una foto dei premiati

IMG_20180512_162358

Il grande pubblico in occasione della premiazione di Milano

 

 

Annunci