Tre classi di Cascinare e Casette d’Ete scoprono il mondo degli scacchi: chiuso stamattina il progetto “Scacchi a scuola”

da informazione.tv

Si è concluso questa mattina il progetto “Scacchi a scuola”, inserito all’interno del piano dell’offerta formativa dell’Isc di Sant’Elpidio a Mare e che ha coinvolto alunni ed alunne della classe V della scuola “San Giovanni Bosco” di Cascinare e delle due classi III della scuola “Famiglia Della Valle” di Casette d’Ete.

Scacchi_a_scuola

Nel corso della mattinata i piccoli giocatori si sono cimentati con impegno e concentrazione in una serie di partite: il progetto, realizzato con la collaborazione del circolo di scacchi L’Avamposto di Porto Sant’Elpidio, ha visto la presenza in classe di istruttori che hanno iniziato bambini e bambine al gioco degli scacchi accompagnandoli, giorno dopo giorno, nella sua conoscenza sempre più approfondita.

“Per noi è stato molto bello lavorare accanto ai bambini – ha detto Loriano Santandrea, uno degli istruttori che hanno collaborato per la riuscita del progetto – e ringrazio sia l’Amministrazione Comunale per aver finanziato quest’attività che gli insegnanti per aver accolto con entusiasmo la proposta. Ma un grazie speciale va a tutti i bambini e le bambine coinvolte: hanno lavorato con noi con curiosità e con attenzione ed è stato davvero un piacere stargli accanto”.

Anche il Sindaco Terrenzi si è cimentato in una partita durante la mattinata e ha poi provveduto a consegnare ai bambini e alle bambine degli attestati di partecipazione che resteranno loro come ricordo dell’esperienza.
“Abbiamo molto creduto in questo progetto – dice lo stesso Terrenzi – che è stato una novità nelle nostre scuole. Ho visto i ragazzini davvero entusiasti e questo è per noi il segno di averci visto giusto. Il mio auspicio è quello di poter continuare a proporre ai ragazzi attività stimolanti anche in futuro: ringrazio gli istruttori dell’Avamposto e tutti coloro che si sono adoperati per la riuscita di un progetto di questo tipo”.

Annunci