GENITORI RACCONTANO…

20151117_112219

Una giornata speciale in cui i genitori hanno raccontato fiabe agli alunni

Il nostro professore, qualche settimana fa, ha deciso di chiederci se i nostri genitori erano disponibili a leggere delle fiabe su cui avremmo poi lavorato in un cartellone.

Alcuni genitori hanno approvato e sono venuti nei giorni in cui avevamo antologia e mentre si leggeva la fiaba noi dovevamo prendere appunti utili a riassumerla come compito per casa.

I genitori che hanno partecipato alliniziativa sono stati: Patrizia Cesetti, Giuseppe Azzurro, Loredana Mandolesi, Beatrice Stampatori, Roberta Conti ed Emi Carassai.

Alcune delle fiabe lette che ci sono piaciute di più sono quelle di Roberto Piumini, che secondo noi erano anche le fiabe più moderne a differenza di altre, come quelle di Andersen, che essendo di un’altra epoca, suonavano un popiù antiche.

Le fiabe di Rodari che sono state lette sono: “Il semaforo blu” e “L’ acca in fuga”.

La prima parla di un semaforo di Milano, in Piazza Grande, che ad un tratto diventa tutto blu; così si crea il caos.

Ma il semaforo non lo aveva fatto di proposito; lo aveva fatto per indicare alle persone la via libera per il cielo

La seconda parla invece di unacca che si sentiva poco considerata da tutte le altre lettere dellalfabeto, che infatti la prendevano in giro.

Ma un giorno lacca decise di partire per la Germania, dove lacca è più usata, per sentirsi finalmente più considerata.

Quando era al confine, però, accadde qualcosa di inaspettato: tutte le parole, gli edifici, gli oggetti e persino gli animali con la acca, stavano praticamente svanendo; così le altre lettere cercarono di andare a riportare lacca indietro.

Una volta trovata, la implorano fino a che lacca cedette così da ritornare e far tornare tutto come era prima.

Anche le altre fiabe erano bellissime ma sono state queste le nostre… “preferite“!!!!!!!

Questa iniziativa ci è piaciuta molto; anche se prendere appunti per tutte queste fiabe è stato un po’ complicato.

Nonostante tutto però ci siamo divertiti molto ad ascoltare queste bellissime fiabe, anche perché pensiamo che ci sia servito per essere più consapevoli delle fiabe che piacciono di più.

Matilde Liberati, 1A (Scuola media)

(Prof. Piergiorgio Viti)

Annunci